Olimpiadi IN, un modello di inclusione sociale

Le parole, a volte, sono insufficienti  per esprimere contemporaneamente emozioni, sentimenti collettivi, immagini, partecipazione, cultura, momenti e idee che si concretizzano e diventano azioni individuali e collettive insieme. Le Olimpiadi In di Città Solidale sono state un cocktail di tutto ciò che ha mescolato un migliaio di persone di ogni tipo e condizione di salute, entusiasmo e agonismo, dettato dal piacere di partecipare, di esserci, colori e spettacolo, folklore e impegno civile e sociale, musica, canti, balli, gare prodotte da atleti speciali, atleti bambini di tutte le età, da studenti e da donne, giovani e anziani. Se l’obiettivo dell’evento era fare inclusione, dimostrare che è possibile azzerare i pregiudizi e lo stigma verso i diversi, questo scopo è stato raggiunto in pieno. In piazza, a Latiano, giovedì 17 maggio, c’erano proprio tutti, persino giovani di colore e rappresentanti della lontana Argentina.

“Un modello di inclusione, intelligente ed efficace, che non può rimanere circoscritto alla Puglia, ma che deve essere esportato ovunque” – ha detto il Presidente di Disabled People International, dott. Giampiero Griffo, che ha partecipato alla manifestazione. Pittoresco ed emozionante insieme il lungo corteo che ha attraversato le vie di Latiano, nel quale sono sfilate le diverse decine di squadre di atleti speciali con le insegne delle rispettive Associazioni, Cooperative sociali, Servizi di salute mentale. I bambini delle primissime classi delle Scuole Elementari, avanti a tutti, hanno aperto la sfilata, sorreggendo la lunga bandiera tricolore, anticipando il grande drago, lungo 30 metri e alto 3, costruito dai ragazzi di Città Solidale per simboleggiare l’orrore dello stigma che ciascuno di noi, spesso inconsciamente si porta dentro e che deve essere scacciato con la forza, così come hanno fatto i bambini quando la fiera è giunta al centro della piazza. I colori dell’arcobaleno della bandiera della pace, sorretta dai residenti di Città Solidale, hanno formato la seconda lunga striscia di valori che tutti dobbiamo vivere nella quotidianità se vogliamo fare spazio alla giustizia, ai diritti delle persone più fragili e indifese, alla costruzione di un mondo migliore. Tanti colori, suoni di tamburi e trombe degli sbandieratori della Città di Carovigno, le note della banda musicale ”Nino Rota”, diretta dal Maestro Giuseppe Prenna, hanno  messo in festa una intera cittadina. Non ci sono parole per  esprimere l’emozione generale all’arrivo al traguardo dei bambini delle Scuole Primarie che hanno partecipato alla Minimaratona. O anche la bellezza dello schieramento ampio degli studenti e delle studentesse di tutte le Scuole della provincia, dei disabili in carrozzina, degli anziani che hanno preso parte alla Maratona Solidale intestata a Raffaele Dovenna, il protagonista, recentemente scomparso, della lotta per la chiusura dei manicomi in Argentina. E poi i giochi! La passione e la forza fino allo spasimo per portare la fune dalla propria parte del campo, la corsa sfrenata di tutti i concorrenti per cercare gli abiti del personaggio assegnato a ciascuna squadra, sparsi per tutta la piazza. Le esibizioni degli artisti speciali nel gioco “Squadre allo sbaraglio”: gag dei clown, i canti e le danze folkloristiche della nostra terra. Non si sono colte differenze, e questo è il bello delle Olimpiadi di Latiano, tra gli atleti e gli artisti speciali e gli altri che hanno riempito di gioia lo spettacolo, dalle coreografie a cura dell’ Associazione Sportiva Planet Gym 2004, alle esibizioni di Break Dance dei Southern Funk, sino al trucca bimbi dell’associazione il Ritrovo degli Angeli. In ultimo, le esilaranti imitazioni del comico Carlo Frisi hanno tenuto inchiodato il pubblico fino a tarda sera, nonostante l’inclemenza del tempo, chiudendo una giornata veramente indimenticabile.  Si sono aggiudicati i premi più ambiti le tre squadre della cooperativa Città Solidale, posizionandosi al primo posto, della Cooperativa Seriana 2000 Centro Diurno D’Enghein, aggiudicandosi il secondo posto e del Centro Diurno E.P.A.S.S.S. di Grottaglie conquistandosi il terzo posto, mentre tutte le altre squadre sono arrivate ex equo. I premi sono stati porti dalle Autorità intervenute: il Presidente Nazionale di DPI dott. Giampiero Griffo, il Presidente Nazionale di Federazione Sanità dott. Giuseppe Milanese, Roberto Grelloni, Presidente Nazionale dell’ANPIS, prof Marco Pagano, presidente regionale di Confcooperative, rappresentanti dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e della Polizia.

{gallery}oli2012{/gallery}

VINCITORI MARATONA

CATEGORIA BAMBINO 1-2 ELEMENTARE

1°POSTO GABRIELE RIBEZZO

2° POSTO CHIERA MATTIA

3° POSTO LAINO GABRIELE

CATEGORIA BAMBINA  1-2 ELEMENTARE

1° POSTO ZANZARELLI GIULIA

2° POSTO FRANCO PAOLA

3° FORLEO GIADA

CATEGORIA BAMBINO 3-4-5  ELEMENTARE

1° POSTO ORLANDO PIERO

2° POSTO RIZZO ANTONIO

3° POSTO RIBEZZO ANDREA

CATEGORIA BAMBINA 3-4-5  ELEMENTARE

1° POSTO SCRETI DEBORA

2° POSTO PETROSILLO ALESSANDRA

3° POSTO MINGOLLA AZZURRA

CATEGORIA STUDENTI UOMO

1° POSTO MODESTO GILBERTO

2° POSTO VITA ANTONIO

3° POSTO SCALISERI FRANCESCO

CATEGORIA STUDENTI DONNA

1° POSTO BRUNO ROSA

2° POSTO BALESTRA CARMEN DYANA

3° POSTO NOEMI DI MOTOLI

CATEGORIA ADULTI UOMO

1° POSTO D’ALESSANDRO FRANCESCO

2° POSTO DE FALCO SAMUEL

3° POSTO DI DOMENICO NICOLA

CATEGORIA ADULTI DONNA

1° POSTO ALESSANDRA ALTAVILLA

2° POSTO D’IPPOLITO ROSA

3° POSTO MADAGHIELE MARIA

CATEGORIA ATLETI SPECIALI UOMO

1° POSTO ERMANNO ALESSIO

2° POSTO PIGNATELLI GIOVANNI

3° POSTO MACCHITEGLIA LUIGI

CATEGORIA ATLETI SPECIALI DONNA

1° POSTO MELACCA ROSA

2° POSTO VECCHIO CLARA

3° POSTO ATTOLINO ELISABETTA

CATEGORIA ATLETI SPECIALI IN CARROZZINA

1° POSTO DE TOMMASO ELIANA

2° POSTO NICOLI’ LILIANA

CATEGORIA OVER 65

1° POSTO DEL FIORE ROSINA

 

LISTA VINCITORI RIFFA

1° POSTO NUMERO 98 A ERMANNO PAOLONI: WEEK END  IN SPAGNA PER DUE

2° POSTO NUMERO 26 B MARIA LEONE: PERCORSO BENESSERE PER DUE

3° POSTO NUMERO 6 B MARIA ERRICO: COLLANA BREIL

4° POSTO NUMERO 80 A DANILO MONTANARO: CORSO D’INGLESE ON LINE

5° POSTO NUMERO 16 A MARIA ROSARIA ERRICO; SERVIZIO PRIMA COLAZIONE THUN

6° POSTO  NUMERO 01 A  CONTESTABILE COSIMO: CHIAVETTA INTERNET

7° POSTO NUMERO 57 A LOCOCCIOLO CONCETTA: DECODER DIGITALE PHILIPS.